Palazzo Rodio è uno dei più bei palazzi ottocenteschi di Ostuni,“murato da una sontuosa e sfarzosa facciata”. Gli interni sono con alte volte a stella, il salone principale ha la volta affrescata da una raffinata e delicata rappresentazione celestiale. La storia del Palazzo Rodio inizia nel 1852 dal fisico e presbitero Dott. Francesco Greco.

Francesco Greco fu uno dei più brillanti fisici dell’epoca, con il culto delle lettere che trasmise sulla facciata su cui sono incise massime di Socrate e Platone.Sopra l’infisso centrale è riportata l’incisione in greco “Oiax ton Bios nomos Tau” (Timone della vita è la legge di Dio).
Incisa sulla pietra sormontante gli infissi della facciata è riportata la massima di Socrate “Conosci te stesso” in greco (To gnoti seauton) e latino (Nosce te ipsum).
L’ingresso del palazzo è sormontato da una lapide su cui è inciso “Villa haec parva sed apta qualibet a presbytero et phisicae doctore Francisco Greco condita simulaque dedicata fuit SS.Regina Coeli. A.D. MDCCCLII”.
Le balaustre delle terrazze riportano i blasoni di importanti famiglie di Ostuni imparentate con il dott. Greco e successivamente proprietarie del palazzo.”