Arrivando dal mare, Ostuni Città Bianca brilla candida al sole sulla cima di un colle svettando su un oceano di olivi punteggiato di splendide masserie. Guardandola ho sempre pensato a un’enorme e golosa torta ricoperta di panna montata! Se si raggiunge Ostuni di sera, invece, la sensazione è quella di imbattersi in una luminosa astronave appena atterrata.
E pur conoscendolo da tempo, il borgo della città candida protetta da massicce mura circolari, non smette di incantarmi. E l’incanto raddoppia quando ci si arrampica per viuzze e scalinate, per corti e piccoli slarghi, tra archi e case-grotta l’una sull’altra, balconcini barocchi e palazzotti dai portali rococò.

Articoli