DALL’OLIVO ALL’OLIO

“Intendo dire che il mormorio di un uliveto ha
qualcosa di molto intimo, immensamente antico.
È troppo bello perché io osi dipingerlo o possa concepirlo”
(Vincent Van Gogh)