Art & Wine: a sensory walk among Apulia Excellence

Il consumo del vino accompagna le vicende dell’uomo fin dalla più remota antichità: per la sua forza simbolica, aggregante e festosa, è da sempre considerato uno fra i più preziosi doni degli Dei. La Puglia ha legato indissolubilmente parte della sua cultura alla vite e alla produzione di vino, parlare oggi di “vino pugliese” vuol dire parlare di “vino di qualità“, gusto e passione, frutto di una tradizione antichissima che nel corso degli anni ha saputo modificarsi ed evolversi per esaltare le sue caratteristiche, i sapori e i profumi.
Non a caso la Puglia nel 2013 è stata inserita nella Top Ten delle Best Wine Travel Destinations dalla rivista statunitense Wine Enthusiast.
Lugi Veronelli ha definito il vino “Il punto esatto in cui la terra incontra la poesia”, in questi giorni vogliamo coniugare il vino alle arti ed ai sensi in una “passeggiata sensoriale” che vuole essere un omaggio alla Puglia, ai suoi prodotti e alle persone che, con il loro lavoro, la rendono questa grande e meravigliosa terra.

Palazzo Rodio è lieta di comunicare che ospiterà  Art & Wine: a sensory walk among Apulia Excellence. Questo evento si terrà il 4 e 5 Maggio 2019 dalle ore 9:30 alle 13:00 e dalle 15:30 alle 20:00. Il tema principale dell’evento è il vino e le protagonisti sono Arianna Greco e Maria Elena Savini e le Tenute Rubino.

Art-e-Wine-a-sensory-walk-among-Apulia-Excellence-eventi-maria-elena-savini-palazzo-rodio-casa-vacanze-ostuni

La Puglia è una regione da visitare dodici mesi l’anno, bagnata dai due mari è un naturale crocevia in cui si incontrano mare e terra, oriente e occidente. E’ un insieme di storia, arte e cultura, passione e spiritualità, gusto e tradizione dall’ enorme patrimonio storico, artistico e paesaggistico del territorio ma anche da eccellenze eno gastronomiche, artistiche ed imprenditoriali, spesso integrate nella storia e nella tradizione di questa regione e che mai hanno dimenticato il legame con la propria terra.

Arianna Greco

Filo conduttore dell’evento è la personale di un’artista unica: Arianna Greco, pittrice salentina e prima esponente al mondo dell’Arte Enoica. L’Arte Enoica è l’arte di dipingere con il vino al posto dei tradizionali colori. Il vino ha ispirato pensatori, poeti, filosofi, artisti, è stata ed è arma di seduzione e “l’Art’enoica è il risultato di una seduzione e al tempo stesso strumento per rappresentare questa stessa forza seduttiva”. La caratteristica distintiva di questa tecnica artistica sta nel fatto che il vino a contatto con l’aria si ossida velocemente e cambia colore nel corso del tempo, dando vita a sfumature affascinanti determinate dal tipo di vino che l’artista sceglie di usare. I suoi quadri sono vivi, l’aspetto cromatico del quadro cambia continuamente, caratterizzandolo ogni giorno di una sfumature diverse fino a renderlo “immortale”.

Ogni sapore ed ogni odore hanno anche un colore, una forma e Arianna ha saputo sintetizzare nelle sue opere sentimenti e sensazioni che attraverso la stimolazione e la consapevolezza dei sensi: vista, olfatto e gusto, esprimono una sensualità in grado di entrare in contatto con l’anima. Tanto affascinante e particolare è stata considerata la sua arte che le sue opere hanno fatto il giro del mondo. A cominciare da copertine di libri narrativi, promozioni culturali e gastronomiche, fino ad essere ospite speciale di eventi con performance della sua arte.

Oggi, premiata con numerosi riconoscimenti, gira il mondo con i suoi “live” di pittura enoica, sue opere sono presenti nella collezione privata della Famiglia Ferragamo ed esposte permanentemente al Museo di Pulcinella di Acerra (NA) di cui è anche Ambasciatrice nel Mondo ed al Museo Pietro Taruffi di Bagnoregio che per il 2013 l’ha scelta come artista realizzatrice dell’opera simbolo dei 25 anni di attività e del felice connubio tra vino e auto d’epoca.

Per maggiori informazioni visitate il sito web Arianna Greco.

Maria Elena Savini

Guardare una cosa è vederne la bellezza, ammirare le linee, le curve e i volumi, notare come è disegnata, apprezzare il modo in cui l’artista ha creato i tratti, le forme, i colori, osservare i dettagli e la bellezza di qualcosa nel suo essere.
La designer Maria Elena Savini  è una donna mediterranea innamorata dell’immensa bellezza ed eleganza della natura. Ha coltivato il suo amore per l’arte studiando scenografia all’Accademia di Belle Arti e ha scoperto la sua vera vocazione, la ceramica, facendone oggi il suo successo: una originalissima linea di gioielli dal carattere deciso e sinuosamente femmineo che caratterizza il brand Lusso Mediterraneo Jewels. Opere che divengono abito, una storia, legata alla vista, al tatto, al piacere del bello.
Le sculture, ispirate dalla fauna e dalla flora, trasformano in lusso le linee e i colori della sua Puglia: ogni collana, ogni orecchino, ogni bracciale è un piccolo capolavoro da indossare, da desiderare, da apprezzare con tutti i sensi. Estetica ed etica si confondono nelle eleganti linee per creare un lusso tutto mediterraneo, una devozione quasi religiosa alle radici, alla natura, alla donna: unicità, bellezza, anima, ogni gioiello possiede la propria.

E la terra rappresenta il vero gioiello, il vero tesoro da preservare ed amare, un tesoro profondo, intenso e prezioso da cui origina un legame indissolubile tra l’artista e le sue radici.

Elena manipola con cura l’argilla e, dopo la cottura in forno, la vera magia: smalti, cristalline e metalli preziosi rivestono la nuda terra facendola risplendere di luci e colori. L’unico suono che rompe il silenzio del bianco tufo del suo laboratorio è l’eco del mare che le fa compagnia durante la creazione delle sue opere e la ispira. Con la sua sensibilità e la sua arte Elena si è fatta apprezzare ed il suo estro l’ha condotta sugli schermi televisivi e le passerelle glamour fino ad approdare al Saloon of Excellence 2019  al Westin Excelsior a Firenze, uno dei più importanti eventi di lusso organizzato dalla celebre Pitti Uomo di Firenze.

Per maggiori informazioni visitate il  sito web Maria Elena Savini.

Tenute Rubino

Anche il vino racconta la sua storia a chi sa ascoltarla: la piacevolezza del suo frutto, l’armonia che lega la sua veste ai profumi e ai sapori, l’affinità con il terroir, il ricordo che lascia di sé, schietto, complesso, elegante, gentile, nobile, potente, austero. Nel vino si esprime la capacità di stimolare i sensi nella loro totalità, la degustazione è il naturale completamento di una riflessione a tutto tondo attorno al bicchiere, la sfida di collegarle a vitigni e zone di produzione e l’ebbrezza di coglierne sapori e fragranze. Note di fiori, frutta e spezie, piacevoli al gusto, rotondità e freschezza caratterizzano i vini Rubino, una storia di famiglia che nasce alla metà degli anni ’80 da un’idea di Tommaso Rubino, convinto sostenitore delle potenzialità del Salento e che nel 1999 grazie a suo figlio Luigi e a Romina Leopardi si concretizza nel marchio Tenute Rubino.

Con un patrimonio ampelografico centrato sui vitigni storici dell’area salentina: Negroamaro, Primitivo e Susumaniello fra le uve rosse, Malvasia bianca per le bianche (a cui si sono accostati altri vitigni italici e internazionali come il Vermentino e lo Chardonnay), Tenute Rubino da sempre coltiva i propri terreni nel rispetto della sostenibilità ambientale. Oggi è un’azienda che si confronta con un consumatore più attento e consapevole dei valori enologici espressi da questo marchio del vino di qualità del Salento. Da questo patrimonio Tenute  Rubino trae forza e senso di appartenenza, producendo vini che hanno un forte legame con la tradizione ma che concorrono a ridefinire uno stile. Dalle Selezioni al Metodo Classico l’intento è offrire le mille sfaccettature di una viticoltura e di una enologia che alla tradizione aggiunge una propria visione moderna e innovativa pronta a ricordare la poliedricità sensoriale del vino che, affondando le proprie radici nel territorio in stretto legame con la natura, con il cambiare della vendemmia muta pelle di anno in anno.

Per maggiori informazioni visitate il  sito web Tenute Rubino

Come partecipare all'evento

Per partecipare all’evento a Palazzo Rodio vi basterà compilare il modulo ed indicare quante persone siete. L’evento è riservato solo a chi richiederà la partecipazione.

Dichiaro di aver letto l‘informativa privacy policy e acconsento al trattamento dei miei dati personali per le finalità di erogazione del servizio e per l’adempimento degli obblighi contrattuali e di legge.

Non Acconsento al trattamento dei miei dati personali per l’invio tramite sms e/o e-mail di comunicazioni informative e promozionali, nonché newsletter da parte di Palazzo Rodio in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate.