Prenota ora
  • Modifica/Cancella
    prenotazione
Prenota
MENU
ita
Vantaggi
  • Miglior tariffa online garantita
  • Biancheria da letto e da bagno inclusa
  • Kit cortesia
  • Wi-Fi

Puglia Experience

La Puglia tra arte, natura e storia

La Puglia è una regione da visitare dodici mesi l’anno, bagnata dai due mari è un naturale crocevia in cui si incontrano mare e terra, oriente e occidente. È un insieme di storia, arte e cultura, passione e spiritualità, gusto e tradizione dall’enorme patrimonio storico, artistico e paesaggistico del territorio ma anche da eccellenze eno-gastronomiche, artistiche ed imprenditoriali integrate nella storia e nella tradizione di questa regione.

“PugliaExperience” è un progetto che nasce per proporre un turismo esperienziale particolare, originale e di qualità. Un turismo pensato appositamente per fare vivere esperienze uniche, per scoprire quanto di bello la Puglia abbia da offrire in viaggi che portano alla scoperta della natura e delle tradizioni enogastronomiche contadine, dell’arte, della storia e della cultura di una regione che rende ogni attimo una suggestione da vivere. “PugliaExperience” propone viaggi autentici, alla scoperta della storia e della natura profonda, vera e solare della Puglia. È la scoperta dell’olivicoltura, della viticoltura, dei percorsi archeologici più antichi, più nascosti anche nei luoghi più conosciuti. C’è il contatto con la campagna, con il sole, si è coinvolti emotivamente nella vita giornaliera, alle origini di coltivazione storiche ancora svolte con gli stessi antichi strumenti. Un sapere che diventa patrimonio dei viaggiatori che vorranno intraprendere queste esperienze. Una conoscenza, un sapere comunicati e raccontati da esperte guide turistiche e da chi vive tutti i giorni queste esperienze. 

1) L'oro liquido: dall'olivo all'olio
Una vacanza che diventa un’emozione, apprendere attivando i 5 sensi: guardare, toccare, odorare, assaggiare, sentire. Un’esperienza unica: la magia degli Olivi Secolari della Piana di Ostuni e l’Olio Extravergine d’Oliva. Nasce dalla collaborazione tra Palazzo Rodio ArtHouse&Holidays e Antica Masseria Brancati, antiche proprietà della Famiglia Rodio, rappresentano due aspetti della storia e della tradizione pugliese. Il primo è il tipico esempio dei palazzi nobiliari, residenze cittadine dei nobili e dei possidenti; la masseria racchiude, tra le sue mura, le tradizioni rurali e la cultura contadina, vero cuore pulsante dell’economia e della storia pugliese.
Palazzo Rodio è uno dei più bei palazzi ottocenteschi di Ostuni, descritto da A. Sozzi nel suo libro “Ostuni: Stemmi, blasoni, epigrafi” come “un’isola tra i caseggiati” con una “sfarzosa e sontuosa facciata”, dispone di ampi appartamenti ricavati senza modificare la struttura originale ma dotati di tutti i comfort e servizi, ampie terrazze, parcheggio privato e giardino relax con agrumi ed alberi da frutta. Il palazzo è a poche centinaia di metri dal centro storico e dista circa 5 Km dal mare.
Antica Masseria Brancati è una masseria fortificata tra le più antiche ed autentiche di Puglia. È il luogo più adatto per ripercorrere la storia della coltivazione dell’olivo e della lavorazione delle olive, dove scoprire come si svolgeva la vita e la difesa all’interno di una struttura fortificata, che aveva il compito di proteggere “l’oro liquido” o “oro giallo”.
Le masserie fortificate occupano, nel territorio pugliese, un ruolo di primo piano, nascono soprattutto tra il 16° ed il 17° secolo costituendo un vero e proprio percorso difensivo specie nelle aree costiere maggiormente esposte ai pericoli esterni. Nel corso degli anni le masserie fortificate divennero dei veri centri abitati economicamente autonomi dove si allevavano ovini, caprini e bovini, si producevano formaggi e carni e si coltivava la terra. Esse rappresentavano anche un rifugio sicuro per le popolazioni contadine che vivevano nelle loro vicinanze. Nel 18° e 19° secolo con la riduzione delle incursioni e dei pericoli esterni si trasformarono rappresentando oltre che il centro dell’economia rurale anche le dimore primaverili ed estive dei nobili e dei proprietari terrieri che, dopo la stagione della raccolta delle olive si trasferivano in paese nei loro palazzi lasciando ai coloni e fattori la gestione delle masserie nelle stagioni invernali. Antica Masseria Brancati è una delle masserie che meglio hanno conservato l’autenticità ed è anche il luogo dove imparare ad assaggiare l’olio extravergine di oliva, a riconoscerne la struttura, le caratteristiche, i pregi e riconoscerne i difetti, l’abbinamento olio/cibo e gli accorgimenti per conservarlo al meglio.

2) La vite, il vino, l'arte
Il consumo del vino accompagna le vicende dell’uomo fin dalla più remota antichità: per la sua forza simbolica, aggregante e festosa, è da sempre considerato uno fra i più preziosi doni degli Dei. La Puglia ha legato indissolubilmente parte della sua cultura alla vite e alla produzione di vino, una tradizione antichissima che nel corso degli anni ha saputo modificarsi ed evolversi per esaltare le sue caratteristiche, i sapori e i profumi. Non a caso la Puglia nel 2013 è stata inserita nella Top Ten delle Best Wine Travel Destinations dalla rivista statunitense “Wine Enthusiast”.
Questo percorso vuole coniugare il vino alle arti e ai sensi esaltando la poliedricità sensoriale del vino che, affondando le proprie radici nel territorio in stretto legame con la natura, con il cambiare della vendemmia muta pelle di anno in anno. Cercheremo di accompagnare i viaggiatori in una passeggiata multisensoriale tra la vista delle distese dei filari di vite, il profumo ed il gusto dei grandi vini di Puglia (Negroamaro, Primitivo, Susumaniello, etc.) fino a sedurre tutti i sensi con l’arte enoica di una grande artista: Arianna Greco, pittrice salentina, e prima esponente al mondo dell’Arte Enoica. L’Arte Enoica è l’arte di dipingere con il vino al posto dei tradizionali colori. Il vino ha ispirato pensatori, poeti, filosofi, artisti, è stata ed è arma di seduzione e “l’Art’enoica è il risultato di una seduzione e al tempo stesso strumento per rappresentare questa stessa forza seduttiva”. La caratteristica distintiva di questa tecnica artistica sta nel fatto che il vino a contatto con l’aria si ossida velocemente e cambia colore nel corso del tempo, dando vita a sfumature affascinanti determinate dal tipo di vino che l’artista sceglie di usare. I suoi quadri sono vivi, l’aspetto cromatico del quadro cambia continuamente, caratterizzandolo ogni giorno di sfumature diverse fino a renderlo “immortale”.

3) I tesori sotterranei: la Puglia rupestre
La Puglia è una terra abitata sin dalla preistoria e dove, nel tempo, si sono sedimentate le varie espressioni delle civiltà succedutesi nei secoli:
villaggi-grotta, chiese-grotta, botteghe-grotta, trappeti-grotta appartengono alla storia civile, religiosa ed artistica di questa regione. I percorsi rupestri, suggestivi ed inusitati, svelano i tesori della Puglia sotterranea nascosti negli anfratti del suolo.
Gli insediamenti rupestri offrono un vero e proprio viaggio nel tempo e nello spazio. Un intreccio di sentieri e di grotte, villaggi costruiti ai vari livelli dei costoni rocciosi che li ospitano, dove è ancora possibile ricostruire la vita delle comunità che le abitavano. Il pozzo, il frantoio, il cimitero e la chiesa attorno ai quali pulsava la vita evidenziano i legami esistenti tra gli insediamenti sotterranei ed il territorio, le grotte non solo come luoghi di ascesi mistica ma anche centri di vita e di lavoro.

4) La puglia imperiale tra Castelli e Cattedrali
Castelli e cattedrali, testimonianze di un passato glorioso, dominano paesaggi di incredibile bellezza ma anche città che custodiscono tesori d’arte antica. Un percorso alla scoperta degli elementi più caratteristici e suggestivi: imponenti fortezze dalla pietra chiara e luminosa, punto strategico di difesa e di conquista e maestosi edifici religiosi di una Puglia di pellegrini e cavalieri, terra di transito per le crociate e la Terra Santa. È la Puglia imperiale di Federico II, Puer Apulia. Innamorato dell’Italia, elesse la propria residenza ufficiale in Puglia. Uomo illuminato che ha lasciato a questa terra un’eredità culturale aperta e tollerante, spirituale e gioviale. Una Puglia che trova la sua espressione più nota nel magico ottagono di pietra: Castel Del Monte, imponente dominatore solitario dalle cui bifore e trifore si gode di un paesaggio che arriva fino al Gargano. Capisaldi di un robusto sistema militare e difensivo i castelli furono rafforzati durante le dominazioni normanna e sveva. Ne sono splendidi esempi quelli di Barletta, Trani, Bari, Brindisi, Rocca del Garagnone, etc. Ma non solo fortificazioni, su percorsi dei castelli si trovano anche alcune tra le più belle cattedrali di stile romanico-pugliese, le cattedrali del Mare. Costruite tutte fra l’XI e il XIII secolo, sorgono spesso su cripte più antiche e sfoggiano pregiate decorazioni nei rosoni e portali oltre a preziosi affreschi e mosaici. Castelli e Cattedrali, una Puglia magica da scoprire, da vivere, da non dimenticare.

5) Archeologia antica, lo scrigno della memoria: Puglia messapica, greca e romana
Puglia, scrigno di storie che raccontano miti e leggende. Una storia quella di Puglia fatta di conquiste e colonizzazioni, che affonda radici antiche all’inizio delle civiltà occidentali. Posizione geografica e condizioni climatiche favorevoli hanno reso la Puglia un luogo ideale per gli insediamenti umani sin dalla più remota antichità. Posta al crocevia del Mediterraneo orientale e occidentale è stata occupata e contesa da innumerevoli civiltà. Tra mare e colline, come uno scrigno ricco di rare preziosità, si schiude allo sguardo dei visitatori rivelando testimonianze di una storia millenaria ed il patrimonio archeologico di questa terra tutta da scoprire.

Offerte speciali